Ti ricordi quando l’omosessualità veniva vista come una cosa anormale?

Vi ricordate quando bianchi e neri non potevano avere gli stessi diritti? I neri non erano esseri umani come i bianchi…
lo erano meno…

Non era un problema grave questo, era semplicemente una sensazione, qualcosa nel corpo che scatenava un pensiero (loop), che loro erano meno.

Si, succede anche il contrario in sud Africa, ma il concetto resta lo stesso… una sensazione nel corpo che crea divisione, che ti impedisce di essere lucido, che ti impedisce di essere chi Sei.

Oggi un negro può avere ruoli di potere, andare sugli autobus e fare quello che fanno i bianchi…
è diventato normale insomma :).

In un film di Bud Spencer e Terence Hill si diceva…
Il mondo non si divide tra bianchi o neri, ma tra ricchi e poveri. Ti ricordi il titolo del film? 🙂

Diciamo pure che la sensazione che i bianchi avevano e che percepivano nel corpo a proposito dei neri… si è quasi dissolta… almeno nelle nuove generazioni.

Ora prova a farti una domanda:

Cosa pensi dell’omosessualità?
Che tu sia omosessuale o meno… cosa provi nel corpo pensando all’omosessualità?
Che sensazione percepisci?

Pensaci con le immagini che più preferisci…

Ecco bravo/a quella sensazione che senti ora è ciò che ti separa da chi Sei veramente, è ciò che ti separa dall’assenza di giudizio che sei in realtà.

Puoi provare paura, per questo mondo che va a rotoli se due uomini si baciano, puoi provare rabbia se sei omosessuale e non vieni riconosciuto come normale, puoi provare un senso di umiliazione se qualche stronzo ti ha offeso a scuola… Attenzione, queste cose possono essere sepolte moooolto in profondità e ad una prima “occhiata” sembra non esserci nulla…

Te lo ripeto, non ha importanza da quale parte stai, non c’è nulla di sbagliato in te.

E’ solamente quella sensazione che provi che ti allontana da ciò che siamo veramente.

Condivisione
Se ti appassionano questi argomenti e ti sta piacendo l’articolo, lascia un mi piace qui sotto, a te non costa nulla ma per me è molto importante come riconoscimento e come carburante per continuare in questa mia mission. Grazie!

Impara ad ascoltare sempre il tuo corpo perché ti indicherà sempre ciò che non sei e quando non lo sei e ricorda che non esiste cosa che esce dalla mente incontrollata che non sia una bugia della mente stessa per farti rimanere nel mondo della paura e della sofferenza.

Lascia andare ciò che non sei, rilascia tutto. Esistono metodi semplici ed efficaci per farlo. Non pensare che sia normale provare paura, rabbia, odio o qualsiasi altra sensazione ti divida da un altro essere umano. Provare queste cose non è normale.

Te lo dico io e te lo posso dimostrare in modo scientifico. 

Tra non molto verranno visti come anormali tutti quelli che proveranno rabbia, tutti quelli che proveranno odio, rancore, tristezza, noia, ansia, depressione.

La mente è uno strumento potente, smetti di farti usare da questo strumento e impara ad usarlo per creare il nuovo mondo che ormai è alle porte e che solo chi ha “occhi” per “vedere” può iniziare a percepirne la sublime bellezza.

Che ne pensi? Lascia un commento qui sotto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.