Perché NON ti servono anni per fermare i pensieri, e per entrare nello stato senzamente per quanto tempo vuoi tu! E come rispondere a chi ti dice che non è possibile anche quando sai che è così…

Purtroppo sono costretto a farlo… mi avevano detto che avrei dovuto ma…

Non gli volevo credere.

Sono costretto a scrivere perché chi parla con la teoria anziché con la pratica, mi sta attaccando con tutti i mezzi possibili.

A quale scopo?

Lo scopriremo assieme in questo post.

Devi sapere che ogni essere umano dal più piccolo al più grande, qualsiasi sia la sua razza, qualsiasi sia il colore della pelle, la religione, la lingua, il credo, ha un unico solo e grande desiderio.

Si! Lo so che sembra presuntuoso sapere cosa vogliono tutti gli esseri umani, ma io lo so perché una volta che hai “visto” cosa tutti vogliono e lo “raggiungi”, capisci che è così, punto e basta.

Non servono parole per capirlo. Quando lo “vedrai” anche tu, saprai che è così, senz’ombra di dubbio.

Se sei qui, molto probabilmente sei alla ricerca di un sistema o metodo che ti permetta di fermare i pensieri e di raggiungere quella che è la promessa della maggior parte di “tecniche di meditazione” che esistono lì fuori:

L’assenza di pensiero compulsivo e senza controllo da parte tua. (se non sai di cosa sto parlando… leggi questo articolo sui loop)

Questo significa che tu sai una cosa molto importante:

Il pensiero incontrollato è la causa della maggior parte della sofferenza che affligge l’essere umano.

Se non mi sto sbagliando su di te, ti sarà capitato di praticare varie tecniche per controllare il pensiero.

Lo so, ce ne sono di vario genere, molte sono le promesse che tutte queste tecniche e chi le insegna fanno e alcune persone dopo anni di pratica, dopo tanta fatica e dedizione riescono ad arrivare a buoni risultati. Ma quanto durano?

Che succede se poi smetti? E perché smetti? Perché sei indisciplinato anche se sai che fa bene?

Ti sarà capitato di non avere tempo di meditare, di non avere disciplina, di sentire che non stai andando da qualche parte.

Oppure ti sarà capitato di imparare delle tecniche e dopo un po’ lasciare tutto lì e ritornare nella normalità, in attesa di un nuovo entusiasmante corso… Sperando che le cose in futuro cambino.

Magari addirittura insegni queste tecniche e appena ti tagliano la strada con l’auto ti fanno incazzare come una pantera.

Conosco bene come ti senti e conosco molto bene il problema.

Come se non bastasse oltre tutti questi disagi che una persona alla ricerca di se stessa può trovare ci si mettono pure i signor quaraquaquà!

Chi sono i signor quaraquaquà?

Mi è venuto in mente questo titolo quanto ho visto Kung fu panda 3 con i miei figli.

I signor quaraquaquà, sono i signori della teoria e oggi voglio parlarti di loro e di come devi starne attento se non vuoi allungare il tuo percorso per arrivare laddove ogni essere vuole arrivare.

Il motivo per cui ho impiegato anni e anni per imparare ad usare la mente nel migliore dei modi (per me) è stato grazie ad uno di questi signori.

Se hai avuto modo di leggere il mio libro, ti ricorderai che ho creduto a quello che diceva:

“E’ impossibile raggiungere il vuoto mentale, non è possibile fermare i pensieri… bla, bla, bla bla…”

E così via. Per molti lunghi anni.

Non importa quale tecnica usassi, mi erano rimaste impresse quelle parole e per me era la verità.

Che senso ha tentare di fare una cosa che non si può fare?

Ecco perché bisognerebbe stare attenti con i nostri figli quando parliamo loro: stiamo semplicemente trasferendo loro i nostri limiti.

Quando ho scoperto che ciò che diceva questo maestro era il contrario della realtà, ho smesso di credere a tutto.

Ripeto:

Ho smesso di credere a tutto!

Non mi interessa più se è scritto nel corano, nella bibbia, nei veda o che siano parole pronunciate da chissà chi.

Ho smesso di leggere libri e di studiare.

Da quando ho iniziato a non credere più a niente e a nessuno, magicamente si sono spalancate le porte del benessere. Tutto è diventato più semplice e facile e soprattutto evito un sacco di discussioni noiose che non portano a nulla.

Attenzione, non è facile fare questo.

La mente ha bisogno continuo di sicurezze e certezze per campare.

Non può permettersi di vivere nell’incertezza e nell’insicurezza, non ci riesce. Ha continuo bisogno di riferimenti e di trovare appiglio in cose vere, che siano reali (per lei).

Ecco perché nell’era di internet dove si trova tutto e il contrario di tutto (che benedizione), la gente va letteralmente fuori di testa 🙂 e questo a me piace molto.

Una volta c’era don Luigi che diceva ai nostri nonni che la domenica non si lavora se no fai peccato.

I nostri nonni rispettavano questo ed erano felici perché avevano delle regoline semplici, semplici da seguire.

Quindi per iniziare a smettere di credere a tutto, devi prima fare pulizia della mente e abituarti alla solitudine, all’enorme benefica solitudine di essere tutto.

Per iniziare questo percorso se non l’hai già fatto puoi scaricare e guardare gratuitamente questi 3 video che ti spiegano come iniziare questo lavoro…

Clicca qui

Questo compito, non ti sarà reso tanto semplice. Perché?

Perché arriveranno i signor quaraquaquà a dirti cosa è giusto per te.

Come funzionano questi signori?

I signor quaraquaquà hanno imparato alcune cose leggendo dei libri e praticando seguendo le regole che gli sono state imposte.

Hanno quasi una sorta di devozione a queste regole ma spesso poca esperienza.

Li conosco bene perché anche io ero così… se uno che ritengo un maestro dice che non si può smettere di pensare… io ci credo…  e sai cosa faccio in più?

Lo dico anche agli altri…

Si! Non so se è vero, ma se lo dice lui, deve esserlo per forza… è un maestro!

Quindi inculco anche ad altri idee e concetti che non ho sperimentato ma che ritengo possano essere veri.

Esempio di inizi di dialogo comune dei signor quaraquaquà a cui metto sotto un mio piccolo commento così quando li sento li indirizzo direttamente in questo post… e non perdo più tempo (non si perde mai tempo in realtà, ma preferisco vedere il sorriso di una persona che sperimenta lo stato senzamente piuttosto che la rabbia di chi si attacca alle pippe della mente):

– Caro Andrea, è inutile che fai i corsi… “Non si possono fermare i pensieri.”

Vabbè che c’è da dire qui… resta saldo a questa convinzione e vedrai che non risolverai mai nessun problema.

E’ proprio la mente incontrollata a generare i problemi. Un giorno presto o tardi te ne renderai conto.

– Andrea, Tolle è un truffatore, svegliati…

Non ho creduto ad una parola di Tolle fin dall’inizio, nè la sua, nè quella di nessun altro insegnante abbia incontrato.

Ho però verificato ciò che diceva e ho SPERIMENTATO che corrisponde al vero.

Questo mi basta per dire che è un grande e che ha rivoluzionato la vita di milioni di persone.

– Non esistono scorciatoie amico mio ma anni di duro lavoro e sacrificio

Questa è la cosa più gettonata che mi si continua a dire.

Il bello è che mi viene detto senza neppure tentare di capire quello che faccio e come lo faccio.

E’ come se io leggessi la copertina del libro Non penso dunque sono e dicessi “ma che stronzate, è impossibile” e non apro neppure il libro.

Ma non mi fermo qui. Senza averlo letto, mi metto a spiegare alla persona che lo ha scritto il motivo per cui è sbagliato ciò che è scritto all’interno… Non hai idea di quanti ne trovo.

– Siccome tu vuoi soldi allora il tuo messaggio non lo ascolto…

Quanto adoro il tema soldi. Quando faremo il corso sull’abbondanza ci sarà da divertirsi su questo tema. E’ il mio preferito.

Si possono veramente perdere giornate intere a parlare del più e del meno riguardo al denaro, senza comprendere che il vero problema non sta in alcuni fogli di carta, ma negli occhi di chi guarda il denaro, di chi lo giudica.

Queste persone hanno enormi problemi legati al denaro e non accettano che altri possano non averne.

Non sanno che il problema denaro non esiste.

Esiste la mente incontrollata che ti tiene incastrato in loop di carenza e scarsità… tutto qua… un giorno capiranno 🙂

– La verità è solo in nostro signore Gesù Cristo e tu fai parte del mondo di satana trovati un lavoro onesto e aiuta gli altri… solo così ti salverai 🙂

I migliori sono quelli legati all’estremismo. Li conosco bene perché io ero uno di questi. Ero un guerriero cattolico e tutto il mondo era sbagliato tranne me che siccome dicevo tante preghierine e andavo a messa tutte le domeniche e mi confessavo… ero a posto.

Tutte le cose diverse da queste erano frutto del male.

Queste persone tenteranno, attraverso il farti sentire in colpa o terrorizzandoti con le pene dell’inferno che patirai nell’aldilà, di farti smettere la tua personale ricerca della verità.

Il loro concetto è: “io ho ragione tu no, io ho la verità”.

Se non hai tolto tutti i loop queste persone ti faranno del male.

Nella stragrande maggioranza delle persone trovano terreno fertile.

Per fortuna la gente ha cominciato a svegliarsi molto velocemente.

Queste strategie sono usate da alcune religioni/sette per tenere a bada gli adepti.

Se senti che un messaggio che dovrebbe essere d’amore, ti fa paura… sappi che la persona sta usando queste strategie… SCAPPA 🙂 e soprattutto rilascia i loop legati a ciò che ti ha fatto paura. 😉

– Siccome mi parli di scorciatoie allora non funziona

La gente, soprattutto i più navigati in questo settore della ricerca interiore, sembra non amare le scorciatoie.

Sarò io il pazzo ma dimmi la verità:

Se vuoi una cosa bella la vuoi subito o fra 1000 anni?  Se parli con queste persone… ci vuole sempre tempo, sacrificio.

E’ come se tu avessi scoperto la lampadina che con un clic si accende e queste persone ti dicono… no guarda… devi usare la candela perché la lampadina è troppo veloce, sai .. non si sa mai cosa può succedere.

Io penso che se qualcuno avesse un metodo più veloce di quello che ho scoperto io… mi butterei istantaneamente ad impararlo.

Non mi ci vedo a dire… no guarda… il tuo è un metodo troppo veloce per i miei gusti, preferisco soffrire un altro po’ di anni e poi magari con calma entro nella non sofferenza. Sai.. io sono fatto così…

– Sei troppo poco umile, e troppo sicuro di te…

Questa poi è troppo forte. Sei troppo sicuro di te. Non hai umiltà.

Quando hai la sicurezza di qualcosa, vorresti gridarla al mondo.

In più… quando sei nello stato senzamente, non puoi fare a meno di aiutare gli altri.

NON PUOI FARE A MENO. E’ la tua natura.

Purtroppo queste persone hanno uno stereotipo di guru e di santone che siccome non è rispettato dai miei canoni di capra selvatica lanciata, allora non può funzionare.

Purtroppo questi si perdono tutto il bello di questo percorso che abbiamo trovato.

– Ognuno ha il proprio sentiero e non lo sa nessuno quando avverrà il salto..

Io posso dirti che sono stato dall’altra parte della foresta.

Ho percorso varie strade.

Alcune erano in salita, e ho impiegato anni per percorrerle.

Altre erano piene di insidie ed animali pericolosi, tanto che mi sono dovuto fermare dalla paura.

Poi a forza di percorrerle ho trovato una scorciatoia, sicura e pratica.

L’ho percorsa molte volte, avanti e indietro e poi ho cominciato a portare persone con me, di qualsiasi tipo.

Risultato, non c’è nessuno che io abbia incontrato che non possa percorrere questa scorciatoia… non l’ho ancora trovato.

A meno che questa persona non si fermi volontariamente e non voglia camminare con me… la scorciatoia è valida per tutti.

– Io critico tutto tanto per far vedere che so di cosa parliamo… ciò i veda nel sangue io… 🙂

Questa è la categoria di signor quaraquaquà più pericolosa, perché pur di aver ragione sono disposti a stare lontani dalla consapevolezza e ad alimentare l’ego considerandolo consapevolezza.

Non gli interessa sperimentare, provare, capire, gli interessa aver ragione sull’argomento.

Li noti perché sono quelli che discutono animosamente del giusto o del sbagliato, continuano con argomentazioni per far capire che sanno.

Siccome hanno letto, hanno studiato, hanno speso soldi ed energie, la loro strada è giusta e non si preoccupano di verificare nuovi sentieri che altri hanno spianato.

Questa categoria di persone, ha il brutto vizio di gettare fango sugli altri, solo per proteggersi.

Il problema grosso è che molto spesso, anzi quasi sempre, hanno pure dei seguaci e devono mantenere vivo questo comportamento per mantenere il rispetto e l’autorità nei confronti di questi ultimi.

Hanno la verità in mano (piena di teorie) e non sono disposti a provare e a guardare oltre.

Provo molta compassione per queste persone, perché se solo sperimentassero per un attimo lo stato senzamente e la gioia di condividerlo coscientemente con gli altri… ne rimarrebbero folgorati.

Questo atteggiamento è un loop… ma… prima o poi se ne accorgeranno.

Quando osservo queste persone mi sovviene l’immagine di una bottiglia d’acqua al centro di una sala congressi.

Ad, un gruppo di persone estremamente assetate viene chiesto di spiegare cosa è l’acqua :

–  “L’acqua è liquida!”

–  “L’acqua è forte!”

–  “No, ti sbagli, l’acqua non è come dici tu!”

E si scannano per definire cosa è l’acqua.

Mentre basta avvicinarsi per sorseggiarla e dire : ” l’acqua è acqua, non ho più sete, non ha senso parlarne quando l’hai sperimentata”.

– Se uno ha il karma pesante gli ci vorrà molto di più e soprattutto non ce la farà in molte vite.

Parto sempre dal presupposto che non credo assolutamente a nulla, e non credendo neppure a questa cosa, mi ritrovo con chiunque voglia seguirmi e chiunque lavora con me può arrivare velocemente in questo stato e mantenerlo se lo vuole indipendentemente da questo fantomatico karma 🙂


Perché invece le persone che in qualche modo sono nello stato senzamente, non mi attaccano, non vanno sulla difensiva e non mi vogliono mettere al rogo?

Perché non c’è nulla da difendere!

Perché tutte queste domande o affermazioni non hanno alcun senso all’interno dello stato senzamente.

E’ inutile che stiamo giorni a parlare del bene e del male, delle vite precedenti, delle convinzioni limitanti, dei test sull’inconscio quando poi nella pratica il problema non è risolto.

E’ inutile parlare nello stato senzamente perché li dentro non avrai più sete e non c’è più nulla di cui parlare.

Non ti servirà a nulla se non stare lì a contemplare la meraviglia di chi sei.

Perché ritornando alla parentesi che ho aperto iniziando questo articolo, l’unica cosa che l’essere umano cerca è lo stato senzamente.

Il desiderio di successo, di possedere, di sesso, di qualsiasi cosa, nasce dalla mente che cerca invano di appollaiarsi nello stato senzamente senza riuscirci e per questo crea dei surrogati mentali che vuole raggiungere a tutti i costi pensando che poi la sete cesserà.

Il vero inferno è qui adesso, non nell’aldilà.

Il vero inferno è quello che stai vivendo a tua insaputa, ignorando che il paradiso è sotto ai tuoi occhi.

Il regno dei cieli è vicino… ma per entrarci devi iniziare a non credere più a nessuno e a nulla, neppure a quello che scrivo e insegno.

L’unica verità è dentro di te e ti si mostrerà non appena toglierai la serie di sbarre della gabbia che ti impediscono di vedere.

Osserva quello che scrive Francesco dopo aver partecipato al corso executive di Non penso dunque sono…:

[I MIEI PRIMI PASSI E LA MIA TESTIMONIANZA CON IL METODO M.A.G.R.I.N.]

Stai pensando di acquistare il corso di Andrea?
Se sì fermati un attimo perché mi piacerebbe raccontarti quali sono stati finora i miei primi passi con questa esperienza in modo che puoi giudicare da te se il corso di Andrea fa per te.

Per prima cosa devo dirti che se tu non hai mai conosciuto Andrea potresti essere, in maniera lecita, scettico rispetto alla sua promessa cioè liberarti dalla sofferenza.

E ti dico molto francamente… se io non lo avessi conosciuto in “tempi non sospetti” mi sarei detto… “ma guarda che cagata”.

Se tu hai pensato la stessa cosa ti consiglio di leggere un altro paio di righe così ti spiego perché non è una cagata detto da uno che di recente di “cagate” ne ha provate tante.

Fortunatamente io Andrea l’ ho conosciuto qualche anno fa e vedendo un grosso cambiamento quando l’ho visto per caso in video su Facebook ho fatto una breve chiacchierata per capire cosa fosse successo.

Lui mi spiega brevemente che ha trovato un sistema per eliminare la sofferenza.

La mia risposta è stata qualcosa del tipo: “ma non sarà mica EFT, release technique e/o Ekart Tolle (se tu hai provato qualcos’ altro fa lo stesso) perché io EFT e Release li sto usando senza vedere grossi cambiamenti e Tolle… bello… ho letto il libro… ma io sto NOW l’ ho visto solo sul titolo in copertina”

Lui mi dice di aver trovato un sistema molto più VELOCE ed efficace di tutti questi.

Ho sottolineato la parola veloce perché se tu hai già provato qualcosa di quello che trovi in giro (fosse anche altro come meditazione, sistemi di self-help, affirmations, ipnosi, visualizzazioni o quello che è) sai che non è che questa roba non funziona ma funziona fino a un certo punto e molto lentamente.

Quindi visto che ho provato un po’ di tutto mi dico “senti… proviamo” (visto che stavo vedendo anche testimonianze di persone nel gruppo che si stavano liberando di traumi alla velocità della luce).

Quello che ti devo dire molto francamente è che sono rimasto stupito, direi quasi folgorato, dalla velocità del metodo che Andrea ha creato. Mi sono liberato in maniera immediata di traumi e sofferenze del passato.

Quindi se tu ti stai chiedendo:

“Ma dovrei dare fiducia ad Andrea o rischio semplicemente di buttare i miei soldi per ritrovarmi al punto di partenza?”

(specie se non lo conosci ma hai visto semplicemente un suo video e quindi la tua diffidenza è lecita)

Quello che ti dico è che il mio consiglio molto caldo è quello di NON comprare il pacchetto base ma di affidarti ad Andrea e investire qualcosina in più sull’ executive.

(Spero davvero che quando leggi sia ancora disponibile questa fantastica opportunità).

Ho provato una prima sessione con Andrea e non potrei essere più cauto nel pronunciarmi:

–》Appena finita la prima sessione con Andrea ti renderai conto che hai messo le mani su qualcosa che non è quantificabile in denaro e il prezzo a cui Andrea ha fatto quest’offerta non è niente rispetto a quello che riceverai in cambio.

A breve farò anche una testimonianza video perché voglio ringraziare davvero Andrea per il suo lavoro (e per averlo condiviso) e dargli una mano a diffonderlo sempre di più.

Se vedi questa testimonianza sentiti libero di contattarmi su facebook se hai qualche dubbio o domanda e sarò lieto di dirti la mia.

A questo punto se tu sei interessato a questa fantastica opportunità potresti avere ancora un dubbio in testa che suona più o meno cosi’..

“Sì vabbe’ ma io posso aspettare a risolvere questi problemi e intanto mi tengo i soldi in tasca”

Andrea probabilmente ti direbbe che questo è un loop di cui sei vittima inconsapevole ma…

Probabilmente per te che non hai ancora visto e applicato il corso questo non ha molto senso (qualche giorno fa non ce lo avrebbe avuto neanche per me).

Quindi la domanda che ti faccio per darti una mano a fare la scelta migliore se è il prezzo a bloccarti è questa:

“Quanti soldi spendi su base annua per frenare (solo temporaneamente) quel chiacchiericcio continuo che hai in testa comprando vestiti che non ti servono davvero o cibo spazzatura (o quello che è il tuo sfogo quando ti senti stressato)?”

Ci siamo capiti.

Ancora un grande grazie ad Andrea per il suo lavoro e, se tu avessi qualche domanda in merito, sentiti libero di scrivermi su facebook.

Francesco

Questo è solo uno dei partecipanti del corso executive ma… al di la del corso la cosa importante che devi portare a casa con questo articolo è che :

L’unica cosa che desideri e in cui troverai la pace è il tuo stato senzamente. Vuoi scommettere? 😉

Alla tua libertà amico!

PS: Lasciami un commento se hai conosciuto qualche signor quaraquaqua 🙂 e fagli leggere questo articolo.

5 commenti su “Perché NON ti servono anni per fermare i pensieri, e per entrare nello stato senzamente per quanto tempo vuoi tu! E come rispondere a chi ti dice che non è possibile anche quando sai che è così…”

  1. Guarda Andrea, gia’ il fatto di avere tanta energia di rispondere e confrontarti con tutta questa gente che ti rema contro fa di te un grande. Credo che non occorre convincere nessuno perche’ tanto non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire. Buon fortuna per il tuo corso, ignora tutti tanto chi e’ pronto a ricevere ricevera’.

  2. Ho letto il libro ma mai fatto il corso con lui.
    Lo stato Sm l’ho sperimentato molte volte ma il rimanerci ecco questo manca.
    Onestamente ho avuto poco a che fare con Andrea solo tramite alcune mail, però ho sempre “sentito” un senso di fiducia, ed è sempre quel maestro di cui lui parla che ci fa sentire che è così.
    Dove trovo la pagina x l’executive?
    Grazie mille.

  3. vincenzo pellegrino

    Mi piacerebbe seguire il tuo corso e i tuoi consigli , ma non ho soldi da investire. Si sarà per via del mio rapporto strano con il denaro, ma se ne avessi dovrei pensare ai miei figli e alla mia ex moglie.?

  4. vincenzo pellegrino

    Mi piacerebbe seguire il tuo corso e i tuoi consigli , ma non ho soldi da investire. Si sarà per via del mio rapporto strano con il denaro, ma se ne avessi dovrei pensare ai miei figli e alla mia ex moglie.?

Rispondi a vincenzo pellegrino Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.